Licenza Creative Commons
Pro Letteratura e Cultura diEmanuele Marcuccio è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.emanuele-marcuccio.overblog.comIn classificasitoCreate your own banner at mybannermaker.com! Paperblog motori di ricerca italiani
net parade scambio banner
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Pro Letteratura e Cultura

Esce la seconda edizione di «Passaggio», prima silloge poetica di Gioia Lomasti

15 Novembre 2014, 16:01pm

Pubblicato da Emanuele Marcuccio

 

Comunicato Stampa

 

 

Gioia Lomasti è l’artefice di una dolce, fragile architettura del cuore che raramente capita di leggere e che ci suggerisce un altro modo di vivere, di cogliere le cose, gli eventi, anche quelli più tragici. Un sogno dolcissimo che sa rendersi concreto e reale come è nella natura stessa del progetto di aiuto ad iniziative a scopo benefico a cui i proventi del libro vengono devoluti. Una lezione di vita oltreché di vera poesia.

Prima che il tempo possa rapirne i contorni/ ne lascio ombre che addentrarsi lievi…/ S’addensano in passi di cui tempo/ si ferma al passaggio…/ E del passaggio al restarne luce di ieri…

Nulla è scontato nella poesia di Gioia Lomasti. Tutto è rigorosamente al suo posto. Ogni sillaba, ogni lemma, ogni verso si trova in quella determinata posizione perché è lì che deve stare per creare il giusto effetto sonoro, la giusta vibrazione dell’anima. C’è struttura, metodo, attenta analisi della melodia, del ritmo nei versi intensi e mai scontati della Lomasti, senza scadere nell’artificio retorico.

Il suo labor limae tende inesorabile verso un’asciugatura sistematica dell’evento descritto per permettere al lettore una completa e avvolgente lettura, lontana da filtri e punti di vista. In questa raccolta c’è una poetica del quotidiano che emerge con chiarezza e rara limpidezza, vengono cantate le vicende più umili e dimesse, quelle dei sentimenti più veri e umani: l’amore per i propri cari, per le persone a noi vicine, per la vita intesa come libero scambio, reciprocità e non violento antagonismo.

La delicatezza di Gioia Lomasti è sorprendente, lascia quasi senza fiato: “Corpo assopito…/ Ne vedo il destino/ la fine del canto\ che tu m’hai insegnato,/ dolore di sguardo/ carpire il mio cuore” (Addio ai Nonni) e non permette alla finzione di prendere piede. Lo impedisce il verso breve e scarno, il gioco sillabico carico di dolente musicalità, la ritmica cadenzata, quasi fosse il suono di una campana durante il Vespro.

Il libro strutturato in cinque passaggi, cinque momenti che si richiamano a vicenda l’uno all’altro, è una sorta di diario di anni e di ricordi lontani che si susseguono senza sosta e aprono orizzonti inaspettati, viaggi dell’anima: “Anima vagabonda\ ferma sul ciglio d’un mistero\ carpir che d’estro accinse\ che irta poi si spinse,\ di vetro che s’infranse\ preludio di pianto,\ dentro a te si spense\ come un soffio\ al suo canto” (Lacrima). Qui vive ed è presente la tematica delle piccole cose, del sentimento dimesso eppure sempre pulsante che ricorda la lezione dei crepuscolari, di quella poesia che non ama il frastuono, l’esibizione, ma si ripiega su se stessa a trovare il vero senso dell’esistere, del nostro esserci.

 

A cura del giornalista e critico letterario Alessandro Spadoni

 

 

 

 SCHEDA DEL LIBRO

 

 

TITOLO: Passaggio

AUTRICE: Gioia Lomasti

EDITORE: Photocity Edizioni

GENERE: Poesia

PAGINE: 188

ISBN: 978-88-6682-637-8

COSTO: 12,00 €

Link diretto alla vendita 

 

 

 

Gioia Lomasti nasce nel Luglio del 1973 a Ravenna; lavora come impiegata in ambito culturale. Sin da bambina riversa nella scrittura la sua più grande passione, attraverso la composizione di opere in poesia-prosa riscuotendo numerosi riconoscimenti da parte della critica grazie alla partecipazione a concorsi di poesia ed eventi culturali nazionali dedicati alla scrittura. È autrice di numerose pubblicazioni che spaziano dalla poesia alla narrativa, molte delle quali ispirate al cantautorato italiano. È promotrice di scrittura firmando centinaia di progetti a sua cura. Le sue collaborazioni si arricchiscono rapportandosi con prestigiose firme artistiche sia italiane che a  livello internazionale; è redattrice e curatrice per la realizzazione ed il supporto di numerosissime opere che la vedono alla direzione di antologie AA.VV. e singoli autori; ad oggi ha sostenuto oltre mille autori a fronte delle loro pubblicazioni. 
Si occupa di favorire visibilità nella diffusione web. Altresì cura la promozione dedita all’arte in generis, alla scrittura e alla musica nei suoi portali web tra i quali si evidenzia “vetrinadelleemozioni.com” e relativo blog ad esso collegato; dirige le puntate radio di Vetrina delle Emozioni, laboratorio creativo da lei ideato nel Dicembre 2009 trasmesso su radio web Sonora con la collaborazione di migliaia di artisti, nel quale vengono promossi libri e musica ormai prossimo alle duecento puntate di diretta radio e in podcast; collabora alla direzione di web magazine; si occupa di design realizzando l’aspetto grafico dei libri, sviluppa la sua arte anche nella fotografia e montaggio video, ha curato il design di molti siti web. 
Ad oggi è amministratore su social network di migliaia di pagine e grandi gruppi dedicati alla musica e alla scrittura. 
Opera nel sociale, crede nel valore dell’amicizia quale miglior energia, emozione e fonte inesauribile di condivisione.

Commenta il post

Live Support