Licenza Creative Commons
Pro Letteratura e Cultura diEmanuele Marcuccio è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.emanuele-marcuccio.overblog.comIn classificasitoCreate your own banner at mybannermaker.com! Paperblog motori di ricerca italiani
net parade scambio banner
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Pro Letteratura e Cultura

«Il taccuino rosso di Eleanor», romanzo di Marzia Carocci: la presentazione il 15-11-2015 a Firenze

11 Novembre 2015, 13:41pm

Pubblicato da Emanuele Marcuccio

 

 

SCHEDA DEL LIBRO

 

 

TITOLO: Il taccuino rosso di Eleanor

AUTORE: Marzia Carocci

CURATORE D'OPERA: Ilaria Celestini

PREFAZIONE: Annalisa Soddu

EDITING COVER IMAGES: Laura e Stefano Dalzini

EDITORE: TraccePerLaMeta Edizioni

GENERE: Narrativa 

ANNO: 2015

PAGINE: 114

ISBN: 978-88-98643-40-0

COSTO: 12 € 

Pagina FB

 

 

 

Quest’opera di Marzia Carocci, aretina di nascita e residente a Firenze, autrice di testi poetici, recensionista e operatrice culturale, è un testo non facile, ascrivibile al genere del romanzo breve, che affronta con estrema crudezza e realismo alcune tra le tematiche più amare del mondo odierno.

In primo luogo, il disagio adolescenziale, descritto in toni altamente drammatici in una narrazione in prima persona di una ragazza bella, non amata e non voluta da chi l’ha messa al mondo, che cerca il senso della propria esistenza segnata dalla brutalità e dalla violenza.

A seguire, la tematica ancor più drammatica della prostituzione e dell’abuso sui minori, con la raccapricciante descrizione della lunga serie di orridi adulti che fanno scempio dell’innocenza e della gioia di vivere della protagonista, Eleanor, la quale si aggrappa ai propri sogni, vagheggiando la fuga in un’idilliaca casetta rossa sulla collina, e intanto si aggrappa al diario, un taccuino color porpora, unico regalo ricevuto nell’infanzia dai suoi infelici genitori.

Vi è poi un nucleo tematico di ulteriore drammaticità: quello della disgregazione delle famiglie, dell’indifferenza nei rapporti tra coniugi e tra genitori e figli; e infine la descrizione degli effetti nefasti della tossicodipendenza, che dissolve nel nulla le sue vittime e le consuma progressivamente, alienandone la dignità e l’umanità.

Un libro amaro, di violenta denuncia di tutti gli orrori della società contemporanea, utile alla riflessione e al dibattito sui nostri tempi e sulla necessità di una speranza, per quanto ardua, per i più giovani e per tutti.

 

Ilaria Celestini
Direttore editoriale TraccePerLaMeta Edizioni,
sezione narrativa e prosa

Il video della presentazione

Commenta il post

Live Support